Si comunica che il servizio MUDE è nuovamente disponibile.

Sono ora disponibili i nuovi modelli  “Richiesta di Contributo per la ricostruzione” e  dichiarazione di “Stato Avanzamento Lavori” per il ripristino con miglioramento sismico e la ricostruzione di immobili ad uso abitativo gravemente danneggiati o distrutti, come previsto dall’Ordinanza Commissariale n. 19 del 7 aprile 2017.

Approfittando dell’occasione sono state apportate anche correzioni e migliorie ai modelli esistenti quali ad esempio:

  • disponibilità di un maggior numero di allegati opzionali relativi ai titoli abilitativi edilizi
  • popolamento automatico delle anagrafiche soggetti e localizzazione intervento per RCR in variante
  • specificato che la polizza fidejussoria in caso di anticipazione dovrà essere in favore del vice commissario
  • la selezione della presenza di altre prestazione specialistiche obbliga il caricamento del relativo allegato con l'eccezione dell'accatastamento, la cui prova sarà richiesta a fine lavori
  • in caso di destinazione d'uso attività produttiva sarà spuntata di default IVA detraibile
  • aggiunto il titolo abilitativo "SCIA condizionata da atti di assenso"
  • data inizio lavori è ora dichiarata contestuale al decreto di assegnazione dei contributi se non diversamente specificato (cioè salvo i casi ammessi da ordinanze)
  • parziali difformità dal titolo abilitativo spostato in allegato per specializzazione su base normativa regionale
  • alcune altre correzioni minori al testo della modulistica