L’ordinanza n. 14 del 29 maggio 2020 volta  a consentire la presentazione di un ulteriore stato di avanzamento per consistenza dei lavori sino al 90%, in deroga alle percentuali previste dalle ordinanze 29, 51 ed 86/20120 e smi, si inserisce all’interno dei provvedimenti previsti a supporto dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. Al fine di rendere la presentazione di detto SAL aggiuntivo immediatamente operativa, i professionisti potranno presentare questa richiesta attraverso la piattaforma MUDE utilizzando il modulo “Integrazione documentale alla Richiesta di Contributo per la Ricostruzione” ed allegando le dichiarazioni obbligatorie come da format in calce all’ordinanza  del n. 14 del 29 maggio 2020.

Si ricorda la necessità di provvedere alla segnalazione del numero di istanza contente la richiesta di SAL in deroga mediante PEC al Comune territorialmente competente (al fine di una rapida individuazione delle richieste). Si suggerisce, anche per questo tipo di richiesta, di specificare all’interno del campo note del modulo “Integrazione documentale alla Richiesta di Contributo per la Ricostruzione” la fattispecie “Richiesta SAL in DEROGA art. 1bis Ordinanza 9/202020 e smi, per avanzamento dei lavori par al …”.