Benvenuto, Ospite
Nome utente: Password: Ricordami

ARGOMENTO: protocollo istanza

protocollo istanza 2 Anni 4 Mesi ago #474

  • Metrolineare
  • Avatar di Metrolineare
  • Offline
  • Fresh Boarder
  • Messaggi: 1
A seguito dell'invio di CILS IL 9/07/2015, mi aspettavo il "protocollo" o il diniego dell'istanza in tempi ragionevoli. Ad oggi 24/07/2015 la mia pratica risulta ancora in modalità DEPOSITATA, ma non ho nessuna ricevuta di presentazione istanza. Trattandosi di interventi semplici che permettono di effettuare pratiche edilizie che dovrebbero risultare veloci ed immediate, mi chiedo come mai il tecnico comunale mi riferisce che essendo sotto personale non riescono a rispondere alle richieste ma che ha 30 giorni di tempo per protocollarmi il documento, rifiutarlo o chiedermi integrazioni.
Io ammetto di non conoscere la regolamentazione del protocollo ma mi chiedo se il protocollo non dovrebbe avvenire a prescindere dalla richiesta di integrazione (che puo' essere presentata dal comune nei 30 giorni successivi).
Il protocollo, nei casi di piccoli interventi di ristrutturazioni di appartamenti, risulta soprattutto necessario per il pagamento di fatture relative a materiale che puo' usufruire del bonus fiscale a seguito di ristrutturazioni.
Dovendo rispondere ad esigenze di mercato in cui i clienti hanno bisogno di cambiare casa velocemente (e quindi ridurre al minimo le tempistiche di esecuzione lavori ecc.) come posso non avere il protocollo di cio' che ho consegnato dopo 15 giorni? Il MUDE non puo' essere lo strumento con cui i comuni possono piu' facilmente liquidare le esigenze tempistiche dei cittadini (dietro ad un pc) perchè senza il Mude io al massimo il 10 luglio avrei avuto il mio protocollo.
...O è meglio abituarsi a dover iniziare i lavori dopo almeno 30 giorni dalla presentazione dell'istanza?
Non è un passo indietro invece che in avanti?
L\'Amministratore ha disattivato l\'accesso in scrittura al pubblico.
Tempo creazione pagina: 0.154 secondi